Cosa vedere in Rynek Główny a Cracovia
Destinazioni,  Europa,  Polonia

10 cose da vedere in Rynek Główny a Cracovia

Per chi visita Cracovia, la Piazza del Mercato, che in polacco si chiama
Rynek Główny
(la cui pronuncia è per me ancora un mistero), è uno dei posti di maggiore attrazione. E’ il centro della città, all’interno della città vecchia, un posto unico per le sue dimensioni e per la sua struttura. Ma cosa vedere una volta arrivati in Rynek Główny?

1 – La Basilica di Santa Maria della Croce

La Basilica tra le 10 cose da vedere in Rynek Główny a Cracovia

E’ uno degli edifici simbolo della città di Cracovia. Il suo colore rosso spicca in Rynek Główny e le sue due torri di diversa altezza colpiscono subito. Ma la sorpresa più bella è entrare e guardare il soffitto. Un blu coperto di stelle che copre tutto. Se volete saperne di più vi consigliamo di leggere il post di mammahalerotelle.it che, oltre a darvi qualche idea sulla storia della Basilica vi da indicazioni anche dell’accessibilità.

2 – Il mercato coperto

Il mercato coperto tra le 10 cose da vedere in Rynek Główny a Cracovia

Insieme alla Basilica di Santa Maria della Croce, il mercato coperto simbolo della città. Anche questo edificio è fotografato in mille salse e su mille copertine di guide turistiche. Ha una storia bellissima che risale al Medioevo, periodo in cui nasce la piazza. Era il mercato dei tessuti, dove arrivava gente da tutto il mondo per comprare e vendere.


3 – Il museo sotterraneo del Mercato Coperto

Se amate le leggende questo posto non potete evitarlo. Se vi piacciono le storie di draghi e vampiri dovete assolutamente scendere gli scalini di questo museo. E scoprire i resti di quello che si dice essere stato un abitante di Cracovia e del suo Castello.

4 – La torre del Vecchio Municipio di Cracovia

Si trova sul lato opposto della piazza rispetto alla Basilica di Santa Maria della Croce. Venne costruita nel XIV secolo in stile gotico, in mattoni e pietra, ed era parte dell’edificio del Munificio, che fu demolito nel 1820. Una curiosità: la torre pende e ogni giorno si inclina un pochino di più. Se volete sapere di più di questa Torre potete leggere anche il post di girovagandoconstefania.it che racconta anche del Museo al suo interno e della vista della città che potete ammirare dall’alto.

5 – La chiesa di Sant’Adalberto

Girando per la piazza vi accorgerete di una piccola costruzione bianca in un angolo. E’ la piccola chiesa si Sant’Adalberto, la più vecchia struttura di tutta Rynek Główny. La tradizione vuole che qui si fermò a pregare il vescovo di Praga, inviato dal Papa per convertire la Prussia al cristianesimo.

6 – Le carrozze

Come non notarle? In Rynek Główny si fermano di fronte alla Basilica. Sono spettacolari, bellissime. Anche un po’ costose. Mezz’ora costa circa 50 euro, ma potete contrattare con la ragazza che conduce la carrozza. Ne parla anche il sito Travelfashiontips.com

7 – L’Hard Rock Cafè

Camminando per la piazza si nota poco, ma Cracovia ha il suo Hard Rock Cafè. Uno dei quattro presenti in Polonia. Si trova proprio a fianco della Basilica di Santa Maria Della Croce.

8 – Il museo Nazionale storico

Al primo piano del Mercato coperto si trova la Galleria polacca di pittura del XIX secolo, che vanta la collezione di opere nazionali del settecento più grande della Polonia. Questa è stata anche la prima sede del Museo Nazionale, che ora ha la sua principale sede in Gmach Glowny, vicino al parco Krakowskie Blonia. Se siete amanti della pittura potrete ammirare un grandissimo assortimento di dipinti dei maggiori pittori del romanticismo polacco.

9 – Eros bendato. La scultura di Igor Mitoraj

Ha una storia particolare questa opera, che a un primo impatto sembra fuori luogo. Situata a fianco della Torre del Vecchio Municipio, questa enorme testa in bronzo è sicuramente tra le destinazioni più instagrammate dell’arte contemporanea a Cracovia. C’è chi si fa fotografare semplicemente in posa, chi invece preferisce farlo stando affacciato a uno dei due occhi. Anche se la nostra guida, Antonio da Foggia, sconsiglia vivamente di andare ad infilarsici per non avere maleodoranti soprese.

10 – La statua di Adam Mickiewicz

La Statua Adam Mickiewicz tra le 10 cose da vedere in Rynek Główny a Cracovia

Nome sicuramente non noto ai noi occidentali, Adam Mickiewicz è stato uno dei maggiori poeti romantici polacchi. La statua realizzata nel 1898, in occasione dei cent’anni della sua nascita. Ancora oggi ha un grande fascino sugli abitanti della Polonia, che vengono qui in occasione del festeggiamento che precede i 100 giorni prima della maturità.

13 commenti

  • Sabrina Balugani

    Cracovia è una di quelle città che offre veramente tanto ai visitatori e questo tuo articolo lo dimostra appieno ma che è poco turisticamente intrigante. Se penso a una destinazione per le prossime vacanze non mi verrebbe mai in mente e cosi sbaglio sicuramente perchè è da visitare, da conoscere.

  • Annalisa

    Mi piacerebbe tantissimo visitare Cracovia, ma mio marito non si sente molto sicuro a viaggiare on the road verso i paesi dell’est. Più per le difficolta linguistiche che per altro. Un guasto in autostrada e non si sa mai come farsi capire. Al di fuori delle città turistiche so che non parlano inglese. Volendo organizzare, secondo te è fattibile con una bambina di 5 anni un giro per la città? C’è qualcosa da fare anche per i bambini?

  • Luca

    Adriana è stata a Cracovia anni fa e dice che è bellissima, io non ci sono mai stato ma lei non ci vuole più tornare perché odia tornare due volte nello stesso posto… Tristezza!

  • Stefania

    Cracovia mi è rimasta nel cuore, ho adorato questa piazza a tutte le ore del giorno. Nel periodo natalizio poi si anima col mercatino e i banchi gastronomici con tante specialità tipiche, compreso il corrispondente del nostro vin brulè.

  • Giorgia

    Ho visitato Cracovia così tanti anni fa che i miei ricordi sono tutti annebbiati- ero giovanissima, accidenti! Ma ricordo una sensazione molto positiva, e un grande desiderio di tornarci. Leggendo questo post, mi rendo conto dei perchè, e mi convinco sempre di più a metterla nella lista dei luoghi dove provare ad andare presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *